Circolo Samarcanda dipendenti Azienda USL Toscana centro Zona Empolese

Siamo dipendenti dell'ASL11 Empoli, di varie qualifiche e professionalità, uniti dall'entusiasmo e la passione per tutto ciò che é cultura, sport, viaggi e intrattenimento.

Ogni tre anni i dipendenti eleggono un gruppo di "prescelti" che, in regime di volontariato e senza profitto, s'incontrano, discutono, si azzuffano al fine di proporre, elaborare e organizzare le molte iniziative per i dipendenti.

Il circolo esiste da più di 25 anni, inizialmente come spaccio aziendale, poi circa dieci anni fa, a causa della mancanza di fondi e della scarsa partecipazione alle attività dei dipendenti, c'e' stato bisogno di rinnovarne la struttura, rivedendone scopi e organizzazione, dandole un'impronta di tipo socio-ricreativa. Dalle ceneri dello spaccio aziendale è nato il Circolo Samarcanda. Esso è sostenuto dalle quote d'iscrizione annuali, versate dai soci, dai guadagni derivanti dai distributori automatici di bevande posti nei vari presidi dell'Azienda e da donazioni di vari enti e società. Il circolo riversa il capitale nelle iniziative organizzate per i soci attraverso tariffe scontate e donazioni a scopo benefico.

Devo ammettere che l'amministrazione dell'ASL11 ha dimostrato in più occasioni di credere e sostenere il circolo, riconoscendone i principi ispiratori, l'utilità sociale e aiutandoci in vari modi. Di questo siamo riconoscenti.

Il circolo non è un oggetto privato, non è nato per i nostri interessi, ma e' un'occasione d'incontro, di socializzazione, e' patrimonio di tutti i dipendenti. I punti di debolezza del circolo risiedono nella difficoltà a comunicare le iniziative a tutti i dipendenti, causa la presenza di molti presidi lavorativi, e la mancanza di una sede fisica che faccia da riferimento. Pertanto, allo scopo di migliorare i mezzi di comunicazione ed ovviare alla mancanza di una sede, abbiamo deciso di approdare ad Internet. In tal modo siamo raggiungibili da tutti e tutti potranno partecipare alle nostre iniziative, non solo, in questo modo abbiamo cercato di creare un punto d'incontro, una sede virtuale, con tutti i dipendenti.

L'attività del consiglio sarà posta alla vostra attenzione al fine di accogliere consigli e suggerimenti. Un sogno nel cassetto ci accomuna e tiene alta la motivazione dei consiglieri, quello di arrivare un giorno ad avere l'adesione di tutti i dipendenti al circolo, di poter offrire un calendario d'iniziative ampio, assortito e irresistibile ... e con la presenza di fondi maggiori poter proporre iniziative a costi sempre più accattivanti. Lo scopo del circolo non è quello di risparmiare, ma di spendere! Aiutaci anche tu a realizzare questo sogno!

Gallerie Fotografiche

CRAL interaziendali Toscana centro